Lingue

socialtop

   

css globale

 

Slideshow in homepage

titoloquarto

Sumba, Rote, Savu

Rote è un'isola poco distante da Timor Ovest, con palme, mare cristallino e spiagge bianche. Riceve mareggiate da sud ovest, ma i suoi reefbreak sono di tutto rispetto. Gli spot principali sono T-Land, una splendida e lunga sinistra che ricorda G-Land, ma più accessibile, e Suckie Mama’s, una destra corta ma molto intensa e veloce.

Tabella periodi

 

Miglior periodo: Marzo-Ottobre

 

  Gen
Mar
Apr
Giu
Lug
Set
Ott
Dic

Temperatura

acqua

Frequenza

onde

Altezza

onde

 

facebook

Iscriviti alla newsletter!

Sumba, Rote, Savu

ilsurf_quandoandare_general info

Il surf

Queste tre isole giacciono nella parte più orientale dell’Indonesia e rappresentano dal punto di vista geografico, culturale e naturalistico il punto di transizione dall’Indonesia all’Australia e Timor. Dal punto di vista turistico e surfistico, sono isole che hanno ancora molto da rivelare. Sumba è un’isola esposta alle mareggiate da sud ovest, che possiede molti spot di qualità, come Miller’s Right, un’onda molto lunga e divertente. I numerosi confort che offrono altre isole dell’Indonesia qui mancano poichè le strutture ricettive sono essenziali. L’affollamento non è mai un problema. Savu e Rote sono due isole poco distanti da Timor Ovest. Rote è praticamente attaccata, mentre Savu dista quasi 200 Km. Sono isole tropicali con palme, mare cristallino e spiagge bianche. Ricevono le mareggiate principalmente da sud ovest (swell con angolazione troppo meridionale potrebbero non interessare quest’isole), ma i loro reefbreak sono di tutto rispetto. Gli spot principali di Savu sono Savu Rights and Lefts, mentre a Rote sono T-Land, una splendida e lunga sinistra che ricorda G-Land, ma più accessibile, e Suckie Mama’s, una destra corta ma molto intensa e veloce. Per raggiungere queste isole è necessario volare su Bali e prendere una delle compagnie (Batavia Air, Garuda o Merpati Indonesia) di collegamento.

Quando andare

Sumba è molto esposta alle mareggiate da sud ovest provenienti dal quadrante dei Quaranta Ruggenti. Per questo motivo, la stagione migliore va da aprile a ottobre quando onde tra i 1.5 e 3.5 m. (5-11 feet) e dal periodo molto alto raggiungono regolarmente quest’area. I forti venti da sud est, tipici di questi mesi, possono infastidire, per cui si consiglia di surfare al mattino presto quando sono più deboli. Negli altri mesi dell’anno, grazie alla sua esposizione, le onde non mancano, ma la misura diminuisce e i venti girano a nord ovest, permettendo ai break destri di attivarsi e lavorare in condizioni ottimali. Per questi motivi, è un periodo consigliato anche ai meno esperti. Altro discorso per Savu e Rote. Avendo queste isole una finestra di entrata delle mareggiate prettamente orientata a sud-ovest/ovest, il periodo migliore va da maggio a ottobre, quando le grosse mareggiate dall’Antartide raggiungono l’Indonesia. Inoltre, queste due isole sono più riparate, per cui le mareggiate arrivano depotenziate e con una misura inferiore rispetto alle altre isole indonesiane. I venti soffiano forte da sud-est a partire da giugno per poi girare verso ovest a settembre. Durante gli altri mesi dell’anno le mareggiate sono poco frequenti e il rischio di trovare flat è abbastanza alto. La marea è forte ed è un fattore da considerare se si intende surfare i numerosi reef esposti. Il rischio malaria è abbastanza alto per cui è necessario prendere le dovute precauzioni.