Lingue

socialtop

   

css globale

 

banner2

Iscriviti alla newsletter!

Surf Trip in Marocco

Nei giorni scorsi il team di Surfplanner √® stato in Marocco per offrire ai nostri rider, sempre pi√Ļ numerosi, una guida oggettiva di questa meta surfistica relativamente vicina all'Europa. Il Marocco dista solo 3 ore di volo dalle principali capitali europee. Da Milano abbiamo preso un volo Ryanair con destinazione Marrakesh. Poi, con 3 ore d'auto lungo la moderna autostrada che collega Marrakesh ad Agadir, abbiam raggiunto l'area di Taghazout, la pi√ļ famosa per il surf.

Abbiam alloggiato presso la house del Zen Surf Morocco (www.surfplanner.com/it/surf-trips/africa/africa-settentrionale/marocco/zen-surf-morocco), una bella surfhouse gestita da Nicolas, un simpatico ragazzo francese. La casa ha una location invidiabile perché è situata sulla spiaggia di Banana, a metà tra lo spot di Banana Point e K12. Grazie alla sua posizione, è possibile mettersi la muta nella propria stanza ed essere in acqua in 2 minuti.

Banana Point è un lunghissimo point destro che con onde sopra i 4 piedi offre corse anche di 200m, come abbiamo potuto sperimentare di persona, mentre K12 è una bell'onda A-frame che offre anche una delle poche sinistre della zona. Dalla casa poi si possono raggiungere in 10 minuti d'auto spot come Anchor Point, Killers e La Source e in 20 Boilers.

Quando invece, nel raro caso in cui non ci siano onde, in 40 minuti si puó andare a visitare la splendida Paradise Valley, un'oasi all'interno di un canyon desertico, dove scorre un bellissimo torrente avvolto da palme da dattero, ulivi e altre bellissime piante. In alternativa, si puó visitare il coloratissimo suk di Agadir con spezie e merci provenienti da tutta l'Africa.

Prima di partire, vi dobbiamo confessare che avevamo un po' di timore per via dei recenti attentati a Parigi, poiché il Marocco è un paese musulmano; ci siam dovuti ricredere: il Marocco è un paese abbastanza moderno e moderato. Non si ha mai l'impressione di essere in pericolo o fuori luogo; gli abitanti son molto cordiali e vivono la loro religione in maniera molto moderata. Parlando di surf, il Marocco offre spot di alta qualità per tutti i livelli. Le onde son quasi tutte destre e in media son molto lunghe, ideali per provare e riprovare le manovre e migliorare. Inoltre, a differenza delle vicine Isole Canarie, il vento qui è quasi sempre debole e offshore, specialmente al mattino, quando le condizioni son perfette e le onde ultra glassy. Inoltre il clima è mite anche in inverno, con temperature che di giorno arrivano anche a 27 gradi.

Insomma, per concludere, il Marocco ha superato brillantemente il nostro esame e, se volete belle onde e fuggire dal freddo inverno europeo, qui non rimarete delusi!

 

Surfplanner Team

The best advisor to your surf trips

Comments